Testo Unico: Nessuna proroga per decreto-legge per il DVR. In vigore dal 16 maggio gli obblighi di data certa e valutazione Rischi Stress lavoro-correlati

Il Consiglio dei Ministri NON ha approvato nessun decreto-legge di proroga delle scadenze al 16 maggio 2009 di alcuni obblighi del D.Lgs. 81/2008, già rinviati più volte. Quindi dal 16 maggio 2009 sono in vigore gli obblighi di: data certa, valutazione dei Rischi Stress lavoro-correlati e divieto delle visite mediche “preassuntive”. Rinviati, invece: obbligo di comunicazione a INAIL del nominativo del RLS e degli infortuni di almeno 1 giorno.
Il Consiglio dei Ministri di venerdì 15 maggio 2009 NON ha approvato nessun decreto-legge di proroga delle scadenze al 16 maggio 2009 di alcuni obblighi del D.Lgs. 81/2008, già rinviati più volte.

Quindi, dal 16 maggio 2009 sono in vigore gli obblighi di:

  • “data certa” sul DVR (Documento di valutazione dei Rischi), (art. 28, comma 2, D.Lgs. 81/2008)
  • “valutazione dei Rischi Stress lavoro-correlati”, (art. 28, comma 1, D.Lgs. 81/2008)
  • divieto delle visite mediche “preassuntive”, (art. 41, comma 3, lettera a, D.Lgs. 81/2008).

Rinviati, invece:

  • al 16 agosto 2009: l’obbligo di comunicazione all’INAIL del nominativo del RLS, con “nota” del 15 maggio 2009 del Ministero del Lavoro
  • a 6 mesi dopo l’adozione del decreto di realizzazione del SINP: l’obbligo di comunicazione a INAIL e IPSEMA degli infortuni di almeno 1 giorno e inferiori a 3 giorni, escluso quello dell’evento (art. 18, comma 1, lettera r, D.Lgs. 81/2008), con Circolare n. 17/2009 emanata il 12 maggio 2009 dal Ministero del lavoro.

Lascia un commento