Idoneità tecnico-professionale lavoratori autonomi

Nel caso di affidamento di lavori in appalto a lavoratori autonomi è necessario verificare l’idoneità tecnico-professionale in relazione ai lavori da svolgere, così come fatto per le imprese.

I lavoratori autonomi, prima di essere autorizzati ad entrare in azienda, dovranno presentare almeno i seguenti documenti, come richiesto dall’allegato XVII al D.Lgs. 81/08 e s.m.i.:

  • iscrizione alla camera di commercio, industria e artigianato;
  • documentazione attestante la conformità di macchine, attrezzature e opere provvisionali;
  • elenco dei dispositivi di protezione individuale a disposizione;
  • attestati inerenti alla propria formazione e la relativa idoneità sanitaria;
  • documento unico di regolarità contributiva (DURC).

In particolare si precisa che i lavoratori autonomi devono essere in possesso dell’idoneità sanitaria correlata alla natura dei rischi relativi ai lavori da svolgere e dei rischi presenti all’interno del luogo di lavoro in cui si svolgeranno i lavori.

I documenti sopra citati devono essere allegati al DUVRI e conservati presso la sede aziendale.

Lascia un commento