Sicurezza stradale: il progetto “Muoversi in sicurezza”

La Regione Lombardia, in collaborazione con la direzione regionale dell’Inail e con Aci Milano, ripropone per l’anno 2014 il progetto “Muoversi in Sicurezza” volto alla riduzione dell’incidentalità stradale dei lavoratori nella mobilità professionale e sistematica. Il progetto, realizzato per la prima volta nel 2008 e riconosciuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tra le “buone pratiche” a livello nazionale per il miglioramento della sicurezza stradale, consiste nella formulazione e nella condivisione di una proposta di studio, progettazione e realizzazione di iniziative ed eventi relativi alla sicurezza stradale rivolti a lavoratori e a gruppi di soggetti particolarmente esposti al rischio.

Quasi il 50% delle morti sul lavoro in Lombardia è causata da incidenti stradali e nel 2012 sono stati denunciati in regione 20.265 infortuni riconducibili al rischio strada, oltre il 17% degli infortuni denunciati. Per questo l’Inail ritiene indispensabile proseguire il delicato e difficile lavoro di sensibilizzazione di tutti i possibili utenti della strada: non solo i lavoratori, ma anche i giovani  e le categorie più deboli, per ridurre incidenti spesso causati dall’inosservanza delle norme di sicurezza, dalla distrazione durante la guida e da una inadeguata informazione e formazione.

In questa prima fase la Regione ha predisposto una valida check list da utilizzare per la verifica delle condizioni di sicurezza dei mezzi da parte del personale aziendale. Il documento è possibile scaricarlo in formato excel da questo link.

In considerazione poi che gli incidenti d’auto sono la prima causa di morte nei bambini con più di 12 mesi, l’INAIL ha sempre predisposto un pieghevole con le istruzioni sulle corrette procedure per trasportare i bambini in auto. I pieghevoli sono scaricabili da questi due link: 1 e 2.

Maggiori informazioni sono comunque riportate sul sito INAIL.

Lascia un commento