Le responsabilità dei committenti di lavori edili: informazioni utili per le aziende ma anche per il privato cittadino proprietario di casa

Informazioni utili per tutti i proprietari di casa.

Molto spesso si pensa che le norme prevenzionistiche si applichino esclusivamente qualora il committente sia una persona giuridica, un’azienda.

Vi è invece una sezione del Testo Unico, D.Lgs. 81/08, che si applica anche nei confronti del privato cittadino, più precisamente è la sezione dedicata al Titolo IV ”Cantieri temporanei e mobili”.

Viene infatti definito all’Art. 89 comma a) come cantiere qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile il cui elenco è riportato nell’ALLEGATO X

1. I lavori di costruzione, manutenzione, riparazione, demolizione, conservazione, risanamento, ristrutturazione o equipaggiamento, la trasformazione, il rinnovamento o lo smantellamento di opere fisse, permanenti o temporanee, in muratura, in cemento armato, in metallo, in legno o in altri materiali, comprese le parti strutturali delle linee elettriche e le parti strutturali degli impianti elettrici, le opere stradali, ferroviarie, idrauliche, marittime, idroelettriche e, solo per la parte che comporta lavori edili o di ingegneria civile, le opere di bonifica, di sistemazione forestale e di sterro.

2. Sono, inoltre, lavori di costruzione edile o di ingegneria civile gli scavi, ed il montaggio e lo smontaggio di elementi prefabbricati utilizzati per la realizzazione di lavori edili o di ingegneria civile.

E’ invece definito committente, sempre all’Art. 89 ma al comma b), il soggetto per conto del quale l’intera opera viene realizzata, indipendentemente da eventuali frazionamenti della sua realizzazione. Nel caso di appalto di opera pubblica, il committente è il soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dell’appalto.

La definizione è molto ampia e come si può leggere sopra, differentemente da moltissime altre attività prevenzionistiche previste dal Testo Unico, non si parla di datore di lavoro (quindi azienda) bensì di “soggetto per conto del quale l’intera opera viene realizzata”. Le attuali norme responsabilizzano il committente sulla scelte dell’impresa a cui affiderà le attività da svolgere.

Per sensibilizzare tutti i proprietari di casa, molto spesso ignari delle responsabilità a loro carico in caso di affidamento di attività di natura edile, “Edilizia Sicura” ha predisposto una nuova puntata dedicata a questo tema. Il risultato è un filmato di 20 minuti, che sicuramente attirerà l’interesse del pubblico. Per rendere più divulgativa e accattivante la trasmissione sono inoltre presenti, sempre sul tema dei committente di lavori edili, interventi di famosi personaggi dello spettacolo, cartoni animati, e altre interviste di esperti per completare l’informazione del pubblico.

Per visionare il filmato cliccare qui.

E’ inoltre intervenuto sul tema anche l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bologna che nelle scorse settimane ha organizzato un apposito convegno nel quale ha distribuito ai partecipanti e reso disponibile sul sito internet un breve opuscolo ‘Ruolo e responsabilità del Committente. Guida alla sicurezza dei cantieri’ utile per informare in modo semplice ma corretto i proprietari di casa che intendono far svolgere lavori edili nelle loro proprietà.

La guida è scaricabile gratuitamente da questo link.

Lascia un commento