Entrata in vigore regolamento CLP n. 1272/2008

Il Regolamento CLP 1272/2008 relativo alla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele (classification, labelling and packaging) dal 1 giugno 2015 sostituirà definitivamente le Direttive 67/548/CEE (direttiva “sostanze pericolose”) e 1999/45/CE (direttiva “preparati pericolosi”) ad oggi ancora vigenti.

Dal 1 giugno 2015 cambia definitivamente:
–  la terminologia (le frasi di rischio R sono sostituite dalle Indicazioni di pericolo H costituite da tre cifre, mentre i consigli di prudenza S sono sostituiti dai consigli di prudenza P);
–  i pittogrammi (che sostituiscono i vecchi simboli di pericolo);
–  alcuni valori limite di tossicità acuta  orale, cutanea e inalatoria;
–  le categorie per la corrosione cutanea;
–  le soglie di temperatura che definiscono le classi per i liquidi infiammabili;
–  il metodi di classificazione delle miscele.
In particolare le scadenze riguardano:
–  sostanze: dal 1 dicembre 2010 al 31 maggio 2015 sono classificate in conformità sia della Direttiva sostanze pericolose 67/548/CEE che del Regolamento CLP ed etichettate e imballate osservando il CLP (le sostanze immesse sul mercato dopo il 1 dicembre 2012 dovrebbero già essere etichettate secondo il CLP);
–  miscele: fino al 31 maggio 2015 sono classificate, etichettate e imballate in conformità alla Direttiva preparati pericolosi 1999/45/CE (con possibilità di classificare, etichettare e imballare secondo il CLP prima di tale data a scelta del produttore/distributore).

In vista della prossima abrogazione delle Due direttive, nell’ambito delle responsabilità ricadenti sui consumatori e ai sensi del D.Lgs. 81/08, deve essere prevista, compatibilmente con la scadenza del 1 giugno 2015, la verifica sulla presenza di schede di sicurezza aggiornate al CLP e la rivalutazione del rischio chimico sulla base delle nuove indicazioni.

Cliccando qui è possibile visualizzare i nuovi Pittogrammi CLP

Cliccando qui è possibile visualizzare l’Evoluzione della classificazione e dell’etichetattura delle sostanze

Lascia un commento